La scrivania è l’anima della stanza: le dona armonia, comodità e sicurezza. Le dona eleganza, raffinatezza e funzionalità. Le dona quel tocco di stile unico e originale: per questo è fondamentale sceglierla con estrema attenzione. E non solo: occorre posizionarla nel punto maggiormente strategico.

Pertanto oggi risponderemo alla fatidica domanda: dove posiziono la scrivania nel mio ufficio?

 

Come posizionare la scrivania in ufficio?

 

Sala di lavoro open space con scrivanie di colore scuso perfettamente in armonia con l'ambiente circostanteEbbene sì, diventa un quesito importante quando si tratta di migliorare anche il rendimento di coloro che dovranno sedersi a quella suddetta scrivania, per non parlare del senso estetico dell’oggetto in questione, che è comunque rilevante in un ambiente che si rispetti.

Inoltre, le persone che usufruiscono della scrivania dovranno passarci buona parte della loro giornata, per cui è bene scegliere la posizione più adatta e adeguata alle loro esigenze.

Con i giusti consigli, scegliere la posizione perfetta per la scrivania diventa una questione semplice e funzionale: rendere più semplice il lavoro dei propri collaboratori stando attenti a come e dove si posizionano gli oggetti in ufficio rende felici sia gli arredatori che gli stessi dipendenti!

Abbiamo scelto con cura le soluzioni per coloro che vogliono rendere perfetto un ambiente di lavoro.

 

Dove posizionare la scrivania in ufficio

 

Ogni ufficio ha delle caratteristiche specifiche che non lasciano nulla al caso, e dettagli come esposizione e dimensioni sono rilevanti per chi si occupa dell’arredamento.

Il primo consiglio è quello di evitare di posizionare la scrivania addossata al muro, per non suscitare una sensazione di chiusura e ristrettezza per il dipendente, anche se questo fattore varia per ognuno: in alcuni casi fissare una parete potrebbe limitare la creatività, in altri casi potrebbe evitare di distrarre la persona in un lavoro che richiede particolare concentrazione.

La corretta esposizione alla luce è molto importante: avere una fonte di luce naturale che illumina l’ambiente è d’aiuto per evitare l’affaticamento degli occhi. 

Per quanto riguarda l’illuminazione giusta, è meglio non dare le spalle ad una finestra, per scongiurare fastidiosi riflessi al monitor del pc.

Conviene poi non rivolgere le spalle alla porta, perché – se presente un corridoio – l’andirivieni potrebbe facilmente distrarre chi sta lavorando; per non parlare delle poco piacevoli sorprese di chi entra in ufficio di colpo, che può spaventare chi non ha la visuale rivolta verso la porta.

In seguito a queste indicazioni, la posizione migliore per la scrivania in ufficio è perpendicolare a tutte le aperture dello spazio circostante: così facendo, il dipendente può tenere sotto controllo finestre e porte senza il bisogno di distogliere lo sguardo e l’attenzione da ciò su cui sta lavorando.

 

 

La posizione migliore per la scrivania in ufficio

 

Scrivania direzionale di colore scuro

Le idee iniziano a diventare più chiare: meglio evitare i muri, avere lo sguardo rivolto a porte e finestre, una buona fonte di luce che illumina il viso e non ostacola la vista allo schermo del computer.

Queste sono indicazioni chiave per posizionare al meglio la scrivania in ufficio, e forse l’esposizione alla luce è quello a cui bisogna dare più attenzione, per cui meglio entrare nello specifico.

 

Scrivania sotto la finestra

 

Una buona idea è quella di mettere la scrivania sotto la finestra, in modo tale da avere una costante fonte di illuminazione che non stanchi la vista e renda l’umore sempre migliore.

Chi beneficia di una fonte di luce naturale può produrre di più, assentarsi di meno, commettere meno errori sul compito che sta svolgendo e può anche avere un gran numero di atteggiamenti positivi.

Proprio per i motivi appena citati, l’arredatore (o chi si occupa della posizione della scrivania) deve assolutamente tener conto di posizionare la scrivania sotto la finestra.

In aggiunta a tutti questi benefici, l’utilizzo della luce naturale può voler significare anche un grosso risparmio energetico dell’azienda stessa, che di norma utilizza il 20% di energia elettrica soltanto per l’illuminazione.

 

Scrivania davanti la finestra

 

Due scrivanie di colore scuro fanno da sfondo ad un ambiente ricco di luci e colori.Un secondo suggerimento è quello di mettere la scrivania davanti la finestra, per creare un’atmosfera piacevole per chi è seduto.

La luce solare ha benefici anche per l’organismo umano, proprio perché ricca di vitamina D e di altri vantaggi per lo scheletro, il cuore, la pelle e la produzione di ormoni, per non parlare del miglioramento del sonno.

Tutti questi motivi dovrebbero contribuire a far capire dove poter posizionare la scrivania, dato che ne dipende una parte della salute delle persone che ci si siedono.

Nel caso in cui non fosse possibile ottenere un’illuminazione da fonte naturale, una buona luce brillante di lampade fluorescenti è un’ottima alternativa, in special modo se dal colore blu-bianco.

 

I consigli di UpContract

 

Dopo aver avuto tutti i suggerimenti necessari per posizionare correttamente la scrivania in ufficio, è bene tenere a mente che è meglio staccare gli occhi dallo schermo ogni tanto, indipendentemente dalla luce e dal resto.

Noi del team Up Contract teniamo molto alla soddisfazione dei clienti, alla qualità dei prodotti e – attraverso l’esperienza maturata nel settore arredamenti, ristrutturazioni e rinnovi – guidiamo i nostri lettori verso la soluzione più adatta alle loro esigenze.

Per avere maggiori informazioni e scegliere insieme la soluzione più adatta, contattaci: saremo felici di guidarti in questa missione stilistica.

 

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Open chat